mercoledì 16 agosto 2017

I benefici straordinari della maca



Buona estate a tutte!!
Oggi, ho deciso di parlarvi di una pianta preziosa e dalle innumerevoli proprietà: sto parlando della maca peruviana. Vi starete chiedendo perché proprio la maca, quando la natura ci dà l’imbarazzo della scelta. Semplicemente, l’ho sperimentata recentemente su me stessa e sono stata sorpresa e molto soddisfatta dei benefici che mi ha dato: essendo una pianta adattogena, si adatta appunto alla costituzione personale e rende ogni corpo capace di rispondere efficacemente a diversi stimoli specifici presenti in quel momento. Ognuna di noi ha una diversa soglia di stress e lo vive in maniera personale e differente: affaticamento mentale e/o fisico, problemi ormonali, calo della libido, tristezza ed apatia, ansia…il corpo ha come obiettivo finale l’equilibrio,  contrastando questi momenti di affaticamento fisico e mentale.
Ecco perché ho deciso di raccontarvi un po’ di questa pianta, magari scoprite qualcosa che vi può essere utile, trarne spunto e testare gli effetti direttamente su voi stesse! Di seguito qualche informazione in più su provenienza, composizione e proprietà che rendono questa pianta  molto “femminile”.
Dovete sapere che la maca cresce sugli altopiani peruviani e boliviani, oltre i 3.500 metri in lande inospitali e selvagge della cordigliera andina, e proprio l’ambiente l’ha resa una pianta molto resistente e ricca di molti nutrienti: contiene proteine, aminoacidi essenziali, flavonoidi, carboidrati, fibre, vitamine del gruppo B (B1, B2, B6, B12), vitamina C, minerali tra cui ferro, calcio, fosforo, potassio, sodio, magnesio e zinco. La parte che viene utilizzata sono le radici, che vengono fatte essiccare e ridotte in polvere. E’ nota soprattutto  come tonico ed energetico,  e come un potente regolatore endocrino, infatti agisce su ipofisi ed ipotalamo e modula la produzione di differenti ormoni:  tra questi ricordiamo il cortisolo prodotto dalle surrenali in risposta allo stress psicofisico, e altri invece promuoventi il benessere fisiologico globale (ricordatevi che però non contiene ormoni ma ne regola la produzione!). Spero di ricordarle tutte, ecco per punti le innumerevoli proprietà:
  • E’ benefica sulla salute ormonale della donna, allevia diversi disturbi legati al ciclo mestruale: dismenorrea, sindrome premestruale, dolori mestruali, disturbi durante la menopausa;
  • Si è rivelata efficace in casi di infertilità, sia femminile che maschile;
  • E’ un potente antistress, come già detto modula la produzione di cortisolo e il sovraccarico surrenale;
  • E’ un afrodisiaco naturale, con risvolti benefici sulla coppia; 
  • Per le sportive, migliora ed ottimizza le prestazioni, favorendo i tempi di recupero e il ripristino delle condizioni fisiologiche a seguito di uno sforzo intenso;
  • E’ un potente antiossidante naturale contrasta l’invecchiamento e promuove lo smaltimento dei prodotti derivanti dall’ossidazione cellulare;
  • Incrementa le prestazioni fisiche e mentali, supportando i periodi di “super stress e super lavoro”, ( noi donne siamo molto brave a sovraccaricarci!), aiutandoci a mantenere costanti e alte le energie; 
  •  Promuove le difese immunitarie;
  • Tiene alto l’umore, contrastando depressione e apatia;
  • E’ un regolatore metabolico;
  • Rafforza i capelli e la crescita ossea, molto indicata soprattutto per le donne in pre e menopausa;
  • Aumenta la memoria, la concentrazione e la lucidità, che vengono meno proprio quando siamo stanche e un po’ giù di tono.
La possiamo trovare in pastiglie o in polvere, in questo caso è ottima da aggiungere a un frullato o a uno yogurt, nelle dosi indicate. Alcuni effetti sono visibili da subito, mentre per godere di un’azione più intensa (in particolare sotto il profilo ormonale), è consigliato assumerla con regolarità per almeno tre mesi, e dalla sospensione del trattamento i suoi effetti permangono per diverso tempo. In ultimo ci tengo a ricordare che ognuna di noi è unica e ascoltarsi è la chiave per capire se una cosa ci sta facendo davvero bene, se dobbiamo aumentare o diminuire la quantità o se non fa al caso nostro: chiedere consiglio a un esperto del settore è sempre buona cosa!

Veronica Casilli
Biologa, Consulente nutrizionale
veronica.casilli@hotmail.it

http://www.tecnichenuove.com/libri/cucina-vegana-e-metodo-kousmine.html?acc=6512bd43d9caa6e02c990b0a82652dca
 

2 commenti:

  1. Howdy! I just would like to offer you a huge thumbs up
    for your great information you've got right here on this post.
    I will be returning to your web site for more soon.

    RispondiElimina
  2. Wow that was unusual. I just wrote an very long comment
    but after I clicked submit my comment didn't show up.
    Grrrr... well I'm not writing all that over again. Anyway, just wanted to say fantastic blog!

    RispondiElimina

Lascia un commento :-)

Cucina vegana e metodo Kousmine

Cucina vegana e metodo Kousmine
Cibo sano, naturale e gustoso. Con tante ricette!

Esci di testa... entra nel cuore

Esci di testa... entra nel cuore
Prendi la via del Risveglio e realizza te stesso

Dimagrisci con la Psicoalimentazione

Dimagrisci con la Psicoalimentazione
Un percorso in 7 passi per ritrovare l'equilibrio perduto

Donne sOle - Il libro

Donne sOle - Il libro
Per ritrovare se stesse ed affermare la propria presenza nel mondo